• slider1.jpg
  • slider2.jpg
  • slider3.jpg
  • slider4.jpg
  • slider5.jpg
  • slider6.jpg
  • slider7.jpg
  • slider8.jpg

Origine del toponimo

L'origine del nome Malcantone è incerta. Si presume che il termine derivi dal latino Malus Angulus, espressione coniata da un vescovo della Diocesi di Como in visita pastorale, per descrivere una regione dove i parrocchiani non erano fra i più devoti e mostravano reticenza nel pagare le decime. Un'altra teoria ritiene che Mal derivi dal termine tedesco Mahlen, cioè macinare, origine supportata dalla presenza di numerosi magli e mulini nella regione.

Coniato intorno al 1500 dai Reggenti confederati, il termine Malcantone potrebbe infine significare anche luogo infido, in quanto terra di frontiera che offriva rifugio a soldati, disertori, banditi, contrabbandieri e fuggiaschi. La carta topografica del lago di Lugano, realizzata fra il 1712 e il 1721, è il primo documento ufficiale dove viene menzionato il toponimo Mal Cantone.

I francesi che occuparono il ticino ad inizio 800, soprannominavano la regione Mâle Canton, ovvero cantone mascio, forte. (Il Malcantonese, 1904)

Sempre a proposito del toponimo, Il Malcantonese pubblicato nel 1929 scrive:

L'egregio sig. Santo Trezzini, Maestro ad Astano, nel suo lavoro Storia di Astano, di prossima pubblicazione, così scrive della derivazione del nome malcantone:

"Secondo alcuni: Malcantone deriva da Maglio perchè esistevano dei magli ed alcuni esistono tutt'oggi lungo le rive della Magliasina, ove lavoravano i metalli estratti dalle miniere esistenti: "Paese dei magli".

Il Prof. Giov. Anastasi nel suo libro 'Passeggiate ticinesi' lo definisce: 'paese dove vengono le burrasche più terribili e le grandinate più devastatrici'.

La migliore attendibilità: Malcantone deriva dal latino: Malus Regis cioè Regione delle mele, così battezzata questa regione dal vescovo Ninguarda nelle sue visite pastorali (Distretto di Lugano, Cantone Ticino, 1589-1593).

Nel Malcantone, in quell'epoca prosperavano le piante fruttifere specie il melo, con tronchi giganteschi. Difatti nelle case antiche del Malcantone quasi tutto il mobilio è fatto di legno di melo".

Vi sono altre supposizioni su Malcantone:

All'epoca dei landvogti la nostra regione era disseminata di mulini, ancor oggidì ne esistono parecchi. Siccome Malen in tedesco significa mulino, si vorrebbe che quei signori confederati avessero denominata la nostra regione Malen Canton, quindi Malcantone.

Altri danno un significato burlesco al nome della nostra vallata: a quanto pare, quando gli esattori dei landvogti si presentavano alle famiglie della nostra regione per incassare le taglie, essi venivano ricevuti a bastonate; da qui il battesimo di Malcantone.

Comunque sia il nostro Malcantone è bello ed i malcantonesi sono svegli e attivi, e fieri di appartenere a questa bella regione del nostro Ticino.

Tags:

Sostieni il museo

Qualsiasi cifra è benvenuta, Grazie di cuore!



Musei etnografici

Free Joomla! template by L.THEME