• slider1.jpg
  • slider2.jpg
  • slider3.jpg
  • slider4.jpg
  • slider5.jpg
  • slider6.jpg
  • slider7.jpg
  • slider8.jpg

Un caso raccapricciante all'Alpe di Maggio

Un caso raccapricciante all'Alpe di Maggio - È accaduto nel pomeriggio di domenica u. s. un caso veramente raccapricciante: la ragazza decenne Delmenico Carla stava divertendosi con il suo fratellino a dondolarsi su una cordicella attaccata al filo metallico che serve per mandare la legna da Cima Pianca in basso sulla strada circolare che da Novaggio conduce a Miglieglia. Non si sa bene come fu: la cordicella si mise a scivolare lungo il filo metallico e via giù per la valle con su attaccata la povera bambina fino in fondo, al punto di arrivo della legna.

Fortuna volle che la bambina non perse il suo sangue freddo e rimase bene avvinghiata alla cordicella, giungendo al termine incolume dopo circa un chilometro di percorso sospesa, in certi punti fino a 100 metri di altezza. Si rabbrividisce al pensiero se la bambina non avesse potuto resistere a stare attaccata alla corda. Genitori! Occhio ai bambini!

Il Malcantone, 01.07.1933

Tags:

Sostieni il museo

Qualsiasi cifra è benvenuta, Grazie di cuore!



Musei etnografici

Free Joomla! template by L.THEME